Lezioni Online

Francesca De Vita Lezioni Swing Online
***LUNEDI’  – h 18,30
JAZZ STEPS
Savoy Swing ti invita a un meeting su Zoom con questo link:
Meeting ID: 822 0381 5755
Password: 009286
***LUNEDI’ – h 19,30
JAZZ STEPS 2 (int/adv)
Savoy Swing ti invita a un meeting su Zoom con questo link: https://us02web.zoom.us/j/88645097734?pwd=j6YeQNueqhJ3U0btm2Vyrw7gSjzbcQ Meeting ID: 886 4509 7734
Password: 022777
***GIOVEDI – h 19,30
TIP TAP- SOFT SHOE
Savoy Swing ti invita a un meeting su Zoom con questo link:
Meeting ID: 834 5978 5845
Password: 014517
***VENERDI – h 19,30
CHARLESTON
Savoy Swing ti invita a un meeting su Zoom con questo link:
Meeting ID: 847 0493 4461
Password: 017220

Inizia la collaborazione con Retro Festival!

mercoledi savoy swing roma

Inizia la collaborazione con Retro Festival!

mercoledi savoy swing roma

Il mercoledì ci piace molto perchè collaboriamo con Rètro Festival: FRANCESCA DE VITA e DAVIDE D’ANDREA vi aspettano per arricchire il vostro stile con tanto charleston ed energia!!!
h 19,00 – LINDY HOP 1
h 20,00 – JAZZ STEPS
h 21,00 – LINDY HOP 3
Centro Il Fiume, Via dei Dalmati 37

Una data importante per lo swing: la nascita di VALAIDA SNOW !

una data importante per lo swing: la nascita di VALAIDA SNOW !

una data importante per lo swing: la nascita di VALAIDA SNOW !

una data importante per lo swing: la nascita di VALAIDA SNOW !

Tra le date importanti della settimana appena trascorsa abbiamo scelto il 2 Giugno per ricordare  la nascita di VALAIDA SNOW, una grande artista dimenticata da molta della storiografia del Jazz. Sono pochissime le sue registrazioni arrivate fino a noi, anche se Valaida calca le scene per tutta la vita. Figlia d’arte e dotata di orecchio assoluto, impara a cantare e ballare, comporre e arrangiare, oltre che a suonare una miriade di strumenti, tra cui violino, violoncello, contrabbasso, banjo, arpa, clarinetto, sassofono  e diventa  un’eccezionale trombettista.

La sua storia è permeata da un alone di mistero e leggenda. Secondo il biografo Mark Miller  l’anno della sua nascita è il 1904 e da bambina Valaida è già una stella dei “Pickaninny Trobadours”, il gruppo di famiglia con cui viaggia nel circuito del T.O.B.A. (un’associazione di teatri che consente agli artisti afroamericani di esibirsi nell’America ancora fortemente segregata di allora).

A diciassette anni è ormai una professionista nel mondo dello spettacolo, negli anni Venti e Trenta la sua fama cresce e la porta a lavorare a New York per le riviste “Holiday in Dixieland” e “Follow me”. Viene ingaggiata da Eubie Blake e Noble Sissle per produzioni importanti come “Chocolate Dandies” , “Shuffle Along”, “Rhapsody In Black”. Valaida canta, balla, suona , dirige, recita. Inizia a fare lunghe tournèe in Asia ed Europa, è molto amata dal pubblico di Parigi, conquista Londra, dove può incidere per la prima volta i suoi pezzi.

La sua reputazione di trombettista le fa guadagnare i soprannomi “Queen Of The Trumpet” (regina della tromba) e “Little Louis” , in riferimento a Louis Armstrong, e la regina Guglielmina dei Paesi Bassi le offre una tromba d’oro.

Le perfomance di Valaida Snow sono potenti ed eleganti,la sua presenza è magnetica, la sua voce educata e versatile supera gli stereotipi ed è un modello per altre cantanti di colore dell’epoca. Durante la sua carriera  collabora con altri grandi del Jazz del calibro di Count Basie, Chick Webb, Fletcher Henderson, Earl  Hines, Django Reinhardt.

Il suo enorme talento musicale e una vita di grande lavoro non tengono al riparo la sua sfera personale, complicata da relazioni difficili – tra tutte il matrimonio con il ballerino di Tip Tap Ananias Berry, fortemente osteggiato dalla famiglia di lui  – e da esperienze traumatiche: imprigionata in Danimarca durante la seconda guerra mondiale, torna negli USA consunta e non si riprenderà mai completamente da questa esperienza.

Nata a Chattanooga, Tennessee ( la città resa nota da Glenn Miller con il celebre pezzo “Chattanooga Choo Choo” del 1941!), dopo aver viaggiato con la sua musica in tutto il mondo, Valaida Snow si spegne al Palace Theater di New York per un’emorragia cerebrale,  E’  il 30 maggio 1952. Viene seppellita poco dopo, il giorno del suo compleanno.

____

Uno dei rari filmati di  Valaida alla tromba al minuto 1:27 di  “Patience and Fortitude”, del 1946. La destra e la sinistra risultano scambiate perchè  il video era un “soundie”, un vero e proprio video musicale . Le immagini venivano  stampate sulla pellicola alla rovescia, specchiate,  per poter essere visualizzate correttamente nella proiezione in un “Panoram”, un juke-box visivo molto diffuso nei locali americani degli anni Quaranta ( Ali Baba Trio: Cleveland Nickerson :accordion,  Calvin Ponder : contrabbasso, (Big) Mike McKendrick: chitarra)

https://www.youtube.com/watch?v=UfqZAv3slNM

____

Tra le prime registrazioni londinesi, “High Hat”, “Trumpet and Rhythm” , composto e inciso nel 1936 con l’accompagnamento dei “Six Singers”, rimane uno dei pezzi più famosi di Valaida Snow:

https://www.youtube.com/watch?v=C870hbSoNnI

____

Valaida canta e suona in una delle sue apparizioni cinematografiche.

https://www.youtube.com/watch?v=_XeTkYzLodU

La GIORNATA MONDIALE DEL LINDY HOP

La GIORNATA MONDIALE DEL LINDY HOP

Frankie Manning, Photograph by Hazel Hankin/City Lore

Domenica, 26 maggio, è stata la GIORNATA MONDIALE DEL LINDY HOP. La data è stata scelta in onore della nascita del grande FRANKIE MANNING, il ballerino che più di ogni altro ha incarnato lo spirito e la storia del nostro ballo ed il cui contributo è rimasto ineguagliato.

Oggi lo celebriamo ascoltando un grande classico che era il suo pezzo preferito,SHINY STOCKINGS, della COUNT BASIE ORCHESTRA, e con le parole dello stesso Frankie. In questo brano della sua autobiografia il ballerino unisce i suoi ricordi a quelli di NORMA MILLER per raccontare i retroscena di una serata eccezionale: il 16 Gennaio 1938 due band leggendarie si sfidano nella sala da ballo di Harlem che ha fatto la storia del Lindy Hop, il Savoy. Da leggere fino alla fine…

“Un’altra grande notte è stata quella in cui Count Basie, con Billie Holiday, ha sfidato Chick Webb ed Ella Fitzgerald.  La “battaglia” si è svolta nella stessa data del famoso concerto di Benny Goodman al Carnagie Hall. Io non sono andato al concerto, ma tutti noi sapevamo che si stava svolgendo.

Lo storico del Jazz Phil Schaap mi ha detto che Count Basie e un paio dei suoi musicisti (Lester Young e Buck Clayton) erano in realtà al Carnagie Hall quella notte, perchè erano stati invitati per alcuni brani. Duke Ellington ha suonato al posto di Basie al Savoy per la prima parte della serata. Io devo essere arrivato tardi nella sala da ballo, perchè non ricordo di averlo visto. Quando sono arrivato c’era Basie che stava suonando. I dischi di Basie avevano iniziato ad uscire l’anno precedente, erano ancora una novità e la loro popolarità stava crescendo.

Io ero già parte dei Whitey’s Lindy Hoppers e ricordo Snookie Beasley, un altro membro del gruppo, arrivare al Savoy con un nuovo disco di Basie dicendo: “Frankie, DEVI ascoltare questo.” Chick Webb era ancora il nostro uomo, ma pensavamo che Basie avesse davvero tanto swing. Il suono della sua band era unico. Alcuni dei Lindy Hoppers preferivano Chick, ma altri, me incluso, propendevano per Basie. Le due fazioni si divertivano a stuzzicarsi per sostenere il loro preferito: “Hey, ragazzi di Chick Webb, i musicisti di Basie vi spazzeranno via.” “No, Chick darà un calcio nel sedere a Basie.” “Ok, voi ballate con Chick, noi con Basie.” E’ andata avanti così fino al momento della sfida. Questa è una storia di Norma Miller – io non ricordo dell’avvenimento – ma sembrerebbe che appena prima della battaglia Chick Webb fosse offeso perchè aveva saputo che alcuni Lindy Hopper si erano schierati contro la sua band.

Così ha detto: ” Non mi importa di quei dannati Lindy Hopper, noi non abbiamo bisogno di loro.” Whitey era li accanto, quando Chick si è girato lo ha visto ed ha aggiunto: “Si l’ho detto e lo ripeto. Cosa ci vuoi fare?” Whitey non ha detto niente al momento, ma si è sparsa la voce che i Lindy Hopper non dovevano ballare quando suonava Chick Webb. Tutti avevamo aspettato la serata con trepidazione, ma se Whitey diceva che dovevamo evitare di fare qualcosa noi lo assecondavamo. Quella notte nessuno dei ballerini di Whitey si alzava per la band “di casa”, ma iniziavano a ballare appena era il turno della band di Basie. Alla fine Buchanan ha aiutato Chick e Whitey a riappacificarsi e i Lindy Hoppers hanno cominciato a ballare con entrambe le band, ma Whitey ha potuto mostrare i muscoli e tenere il punto. Era come se avesse detto a Chick Webb: “Senza i ballerini tutto questo non significa niente.”

Come ho detto, ho sentito questa storia da Norma, ma ricordo che entrambe le band di Basie e Webb swingavano, ed ho ballato con più energia che mai quella notte. E si, per quanto mi riguarda ha vinto Basie. E’ stata l’unica volta che qualcuno ha surclassato Chick Web sul quel palco. Noi allora dicevamo che l’Alhambra era come la scuola elementare, il Reinassance come il liceo, e il Savoy, beh, quella era roba grossa. Andare li era come andare all’università .

Il Savoy era una casa per me ed i miei amici. Mi svegliavo la mattina e non vedevo l’ora di andarci. Era un posto caldo che ti avvolgeva. Per me il Savoy era il paradiso. Quando morirò, se andrò in paradiso, vorrei che fosse come il Savoy.”

(da FRANKIE MANNING e CYNTHIA R. MILLMAN, Frankie Manning Ambassador Of Lindy Hop, p- 73-74)

https://www.youtube.com/watch?v=G6egXWHvSzo

Maggio Swing

In questo mese di Maggio celebriamo la vita di alcuni dei grandi ballerini che hanno creato il Lindy Hop!

Abbiamo dovuto salutare NORMA MILLER, che ci ha lasciati poco prima di compiere 100 anni. La sua storia è quella di una donna piena di talento e passione, energia e determinazione. E’ una figura centrale nella storia del Lindy Hop e se n’è andata facendo fino all’ultimo giorno quello che amava, senza mai smettere di “strillare” ai ballerini per vederli dare il loro meglio, come ha fatto lei per tutta la vita.

Maggio è anche il mese di FRANKIE MANNING, il suo compleanno ricorre il 26 del mese e la data è stata scelta per la celebrazione della giornata mondiale del Lindy Hop .

A partire dal 24 lo festeggiamo con un intensivo dedicato al TRANKY DOO, una routine brillante e divertente che è un “must” per ogni Lindy Hopper e viene eseguita in ogni angolo del mondo.

Studiamo la coreografia in tre lezioni di due ore. Il corso è aperto sia a chi vuole imparare il Tranky Doo per la prima volta, sia a chi conosce la sequenza e vuole migliorare lo stile entrando nel dettaglio dei movimenti.

 

La storia della coreografia è legata ad un episodio della vita di Frankie che lui stesso racconta nella sua biografia: quando lavora con i “Congaroos” in un locale di Chicago rimane colpito da un passo eseguito dall’ultima ballerina di fila a lasciare il palcoscenico. La ragazza è soprannominata Tranky Doo, il suo nomignolo ed il suo passo sono ormai entrati nella memoria della Swing Dance proprio attraverso questa routine, che inizia con un “Fall Off The Log” e qualche “Shuffle”.
Quando Frankie e tutto il gruppo tornano a New York al Savoy Ballroom si trovano a ripetere la sequenza, rendendola popolare tra i Lindy Hoppers.
La versione che è ancora reperibile in video e che probabilmente più si avvicina all’originale di Frankie è quella di Tops e Wilda del 1947.
Nel frattempo arriva a New York Mura Dehn, una ballerina russa che in America si innamora dei balli afroamericani e decide di documentarli. Il suo lavoro, il documentario “The Spirit Moves”, include una versione del Tranky Doo in cui compaiono Al Minns, Pepsi Bethel e Leon James. Questa è la versione che viene usata come riferimento generale per i primi due “chorus”, le prime due frasi del Tranky Doo.
Per quanto riguarda la parte finale come la conosciamo oggi, la sequenza deriva da una delle interviste che ci sono arrivate grazie alla collaborazione di Al e Leon con Marshall Stearns.
Un paio di anni fa Bobby White, in un articolo del suo blog Swungover, ha ipotizzato che Al e Leon si siano trovati a coreografare quest’ultima parte velocemente per “riempire” un pezzo di musica in occasione della performance, e che da questo derivi la differenza di complessità tra la prima e la seconda parte della routine nella sua versione più conosciuta.

Comunque siano andate le cose, la versione che è oggi è diffusa in tutto il mondo ha ancora una serie di piccole varianti e, come ogni brano della vera tradizione del Jazz, lascia spazio alla voce personale per renderla un pezzo unico ogni volta che viene eseguita.

Durante le lezioni acvremo modo di andare a fondo su questioni di storia, di ritmo e di stile attraverso lo studio della routine, e parleremo anche del rapporto della coreografia con la musica.

TRANKY DOO

Uno dei video originali, tratto da THE SPIRIT MOVES di Mura Dehn

Da sinistra a destra: Al Minns, Pepsi Bethel , Leon James

https://www.youtube.com/watch?v=WbOAR8pmMBA

La versione degli Harlem Hot Shots di Stoccolma, fortemente ispirata a quella di Al, Pepsi e Leon.

Qui, da sisinistra a destra, Zacharias Larsson, Fatima Teffahi, Ricard Ekstrand

https://www.youtube.com/watch?v=QnD8V6-uzbM

Flash Mob dedicato a Frankie Manning in Korea

https://www.youtube.com/watch?v=aHPM3fHTffs

EVENTO DELL’INTENSIVO DI TRANLY DOO

https://www.facebook.com/events/880395808975356/

SAVOY SPRING JUMP 2019 – INSEGNANTI / TEACHERS

fredrik mimmi Savoy Swing Francesca De Vita Swing Roma

CLICK HERE FOR THE ENGLISH VERSION

INSEGNANTI

 

JOSETTE WIGGAN (USA)

JOSETTE WIGGAN (USA)

La sua vita è dedicata a diffondere la gioia del ritmo: inizia a ballare a 12 anni a Los Angeles, dove entra nel Caravan Project e nel Lynn Dally’s Jazz Tap Ensemble, iniziando molto presto ad esibirsi.

Nel 2006 si laurea in “World Arts and Cultures” all’UCLA e viaggia in Senegal, studiando con Germaine Acogny alla Ecole des Sables, la più importante scuola internazionale di danze africane.

Tra gli innumerevoli riconoscimenti ci sono il primo posto agli Spotlight Awards (2001), la nomina per “Outstanding Achievement performance” al Lester Horton Award (2008), ruoli che spaziano dall’invito come solista allo spettacolo “Women in Tap” alle partecipazioni ai film “Idlewild” (2005) e “La principessa e il ranocchio” di Disney (2009), alle performance del Cirque Du Soleli, “Banana Shpeel” (2009-2010) e ” Michael Jackson. The Immortal World Tour” (2011-2013).

Perennemente in viaggio, Josette è invitata come insegnante e performer in tutto il mondo, dal Debbie Allen’s Dance Academy in LA (USA), a festival e workshop in America, Europa ed Asia.

MIMMI GUNNARSSON BRINGLOV (SWE)

JOSETTE WIGGAN (USA)

Mimmi inizia a ballare Lindy Hop nel 2006 e presto sviluppa la sua passione per l’Authentic Jazz ed il Charleston. I suoi inizi nel ballo sono legati alla social dance, ma nel giro di un paio di anni inizia ad esibirsi e dal 2012 entra a far parte della nota compagnia Harlem Hot Shots.

Oltre a lavorare regolarmente al Chicago Swing Dance Studio di Stoccolma, Mimmi ga viaggiato per insegnare ed esibirsi in Australia, USA, Singapore, Mozambico e in tutta Europa.

Mimmi trova la sua ispirazione nei vecchi film, ama lo stile giocoso e potente dei Whitey’s Lindy Hoppers e le meravigliose scene di ballo in The Spirit Moves.

FREDRIK DAHLBERG FREDRIK DAHLBERG (SWE)

FREDRIK DAHLBERG FREDRIK DAHLBERG (SWE)

Fredrik è un ballerino e un musicista. Il suo spirito ribelle lo ha portato a spostarsi dalla zona alto-borghese di Stoccolma est alla zona sud della città, dove ha iniziato a interessarsi di musica Jazz. Ha cominciato a ballare Lindy Hop e Charleston vincendo diversi premi importanti e nel giro di poco tempo è entrato a far parte della nota compagnia Harlem Hot Shots.
E’ molto impegnato nella sua scena, lavora al Chicago Swing Dance Studio, dove ha insegnato, suonato, pulito, sorriso agli ospiti e ballato in ogni occasione possibile. Fredrik è legato agli autentici ideali e, come si faceva ai vecchi tempi, ama creare i suoi passi. Ha insegnato nei più importanti eventi internazionali, da Frankie 100 a Herräng Dance Camp e Camp Jitterbug, ha viaggiato per esibirsi in ogni angolo del mondo, da Singapore alla Grecia, dalla Lituania all’Australia e al Mozambico.
Fredrik suona la tromba come un vero “boss”. E’ il leader della band Horsgatan Ramblers (nata come Sidewalk Serenaders) ed è parte del Morgan Berglund’s Quartet.
A volte risponde al nome Handsome Fred, creato da lui stesso perchè ossessionato dal proprio look.
Tutto quello che Fredrik fa è connesso alla musica e al ballo.

GABRIELLA ROSATI (SWE)

GABRIELLA

Gabriella lavora come insegnante e performer di Swing dance a Stoccolma, dove è cresciuta.

Si è formata nel ballo allenandosi con gli Harlem Hot Shots e da qualche anno è una dei membri più attivi della compagnia, viaggiando in tutto il mondo con la sua attività di insegnante, coreografa e performer.

Fin dai suo inizi nel mondo dello Swing, Gabriella è stata notata per il suo stile unico ed il suo carisma ed è cresciuta diventando una grande insegnante e fonte di ispirazione. Gabriella ha uno stile unico nei suoi swivels e spinge i suoi allievi, in particolare follwers, a sviluppare fiducia nell’unicità del loro stile personale e della loro tecnica.

NILS NYGARDH (SWE)

NILS NYGARDH (SWE)

Nile nasce e cresce a Mora, in Svezia. Si trasferisce a Stoccolma nel 2006 e qui inizia a ballare Lindy Hop alla Swedish Swing Society.

Dal 2016 entra a far parte della nota compagnia Harlem Hot Shots. Qui trova terreno fertile per dare spazio al suo grande amore per il Lindy Hop veloce ed acrobatico e per viaggiare in tutto il mondo come insegnante e performer.

La sua formazione musicale come batterista ed il suo amore per il Tip Tap fanno del ritmo un elemento centrale del suo ballo e delle sue lezioni.

_____________________

– TASTER TEACHERS

ANNA VAN DIJK & CHRIS SUTTON (AUS)

ANNA VAN DIJK & CHRIS SUTTON

Anna e Chris vivono a Melbourne, sono Lindy Hoppers appassionati e insieme arrivano a venti anni di esperienza. Sono ispirati dai ballerini dell’epoca del Savoy, dallo spirito di gioco e creatività dello Swing,, amano il Vernacular Jazz, ballare Lindy Hop a tutta velocità e anche volare!

Lavorano con le compagnie Hot Jam ed Echoes of Harlem, sono performer ed insegnanti con una grande esperienza, sanno creare un ambiente positivo in cui imparare ed esplorare ogni aspetto del ballo.

CLAUDIA BIGGERI & MAXI PRADO (ARG)

Arrivano da Buenos Aires e sono eccezionali e ferventi diffusori dello Swing in America latina ed Europa. La loro ispirazione viene dai grandi maestri della danza e i particolare del Lindy Hop. Claudia inzia la sua carriera di ballerina con i fratelli Ernesto e Ricardo Biggeri, con i quali crea la scuola “Cultura Swing”. La sua approfondita conoscenza della danza e del movimento è basata sullo studio di diverse discipline (ginnastica ritmica, danza jazz, contemporanea, classica, Tip Tap, Hip Hop, danza acrobatica). Maxi è figlio della ballerina classica Delia Monzon, fa il suo training come ballerino negli Stati Uniti e in Svezia, imparando dagli “old timers”, i maestri che hanno dato vita al Lindy Hop, come Frankie Manning, Norma Miller e Dawn Hampton. Un artista dell’improvvisazione, si lascia attraversare dallo Swing. Claudia e Maxi sono appassionati di tutti i balli della famiglia Swing e sono capaci di creare uno stile di movimento ricco e dinamico. Con un’esperienza di 18 anni nell’insegnamento tra America latina ed Europa hanno sviluppato un modo di insegnare versatile che rende le loro classi una fonte di energia ed ispirazione.

KATERINA ROUSSOU (GRE)

 

Katerina ha una passione per l’Authentic Jazz, che balla con uno stile unico e personale.

E’ un membro attivo della sua scena ad Atene, dove insegna Lindy Hop e Jazz.

Negli anni ha sviluppato un interesse particolare nel campo del Chorus Line, come ballerina e coreografa. Ha al suo attivo diverse collaborazioni con gruppi locali ed internazionali, dal Rhythm Hoppers Chorus Line di Atene al l’ Herrang Dance Chorus Line, il team che si esibisce regolarmente al famosissimo Herrang Dance Camp.

ANNA PORTELL BUESO (ESP)

ANNA PORTELL BUESO

Anna pensa al ballo come ad una fusione di stili personali. Balla fina da bambina e la sua esperienza va dalla danza classica all’Hip Hop, allo Swing ed Elettroswing. Giocare con ritmi, passi, “groove” ed esprimersi con il corpo è quello che cerca nel proprio ballo. E’ stata una forza di innovazione per la scena dell’elettroswing a Barcellona attraverso il suo lavoro nel gruppo Electrosisters ed è co-fondatrice della scuola Swingopats a Sabadell, la sua città natale.

Ama viaggiare per esibirsi, insegnare e condividere la sua passione con ballerini di altre scene.

 

 

 

 

TEACHERS

JOSETTE WIGGAN (USA)

JOSETTE WIGGAN (USA)

 

Her life is dedicated to spread the joy of rhythm: she starts dancing at the age of 12 in Los Angeles, entering the Caravan Project and the Lynn Dally’s Jazz Tap Ensemble and starting to perform very early.

In 2006 she graduates at UCLA with a BA in World Arts and Cultures, and she travels to Senegal to study with Germaine Acogny at the Ecole des Sables, the most important international school of African dances.

Her career highlights include winner of the 2001 Spotlight awards, Lester Horton Award nominee for “Outstanding Achievement in Performance” (2008), roles that include being a soloist in the Women In Tap concert at UCLA, dancing in Disney’s animated film Princess and the Frog,  performing in the original casts of Cirque du Soleil’s Banana Shpeel (2009-2010) and Michael Jackson: The Immortal World Tour (2011-2013).

While traveling, Josette is often an invited guest teacher and dancer in festivals around the world ranging from Debbie Allen’s Dance Academy in Los Angeles, to festivals and workshops in America, Europe, and Asia.

MIMMI GUNNARSSON BRINGLOV (SWE)

MIMMI GUNNARSSON BRINGLOV (SWE)

Mimmi Gunnarsson has been dancing  Lindy Hop since 2006. She soon found a passion for related swing dances such as Authentic Jazz and Charleston as well. She started off as a social dancer and a couple of years later she started to perform – since 2012 – as a member of the Harlem Hot Shots.
Besides teaching regularly at Chicago Swing Dance Studio, Mimmi has travelled to teach and perform in Australia, US, Singapore, Mozambique and around Europe. Mimmi finds her inspiration in the old movies – She loves the playful and raw style of the Whitey’s Lindy Hoppers and the amazing dancing in The Spirit Moves.

FREDRIK DAHLBERG FREDRIK DAHLBERG (SWE)

FREDRIK DAHLBERG FREDRIK DAHLBERG (SWE)

Fredrik Dahlberg is a dancer and a musician. He was a true rebel of his safe upbringing in Eastern Stockholm, he moved to the south side and started to show interest in vintage jazz music. He started dancing Lindy Hop and Charleston and he won several big awards, it was a matter of a short time and he was part of the famous swing dance company Harlem Hot Shots.

He is very active in his scene, working at the Chicago Swing Dance Studio where he has been teaching, djing, cleaning, providing guests with a smile and dancing at every opportunity he gets. Fredrik is true to authentic ideals and as back in the days he comes up with his own moves.

He has been teaching in several international events such as Frankie 100, Herräng Dance Camp, Camp Jitterbug and traveled to perform around the globe in such places as Singapore, Greece, Lithuania, Australia and Mozambique.

Fredrik also plays the trumpet like a boss. He plays with the band The Hornsgatan Ramblers (formerly known as the Sidewalk Serenaders) where he acts as band leader. He is also a part of Morgan Berglund’s Quartet. He sometimes answers to the name Handsome Fred – a name he came up with himself obsessed with his own looks. Everything he does is in connection to music and dance.

GABRIELLA ROSATI (SWE)

GABRIELLA

Gabriella works as a swing dance teacher and performer based in the city of Stockholm where she also grew up. She has been trained by the Harlem Hot Shots and is since some years back one of the hard working members of the group, teaching, travelling, choreographing, performing all around the world .

She originally got acknowledged for her unique style and charisma and has later grown in to a great inspiring teacher. Gabriella inspire with her stylish swivels and she pushes her students, especially followers, to develop and trust in their unique style and technique. 

NILS NYGARDH (SWE)

NILS NYGARDH (SWE)

Nils was born and raised in Mora, Sweden. Moved to Stockholm in 2006, where he started dancing Lindy Hop at the Swedish Swing Society. In 2016 he became a member of the swing dance company Harlem Hot Shots, giving space to his love for fast and acrobatic Lindy Hop and travelling around the world to teach and perform.

His background as a drum player and his Tap practice bring the joy of rhythms to his dancing and teaching.

_____________________

– TASTER TEACHERS

ANNA VAN DIJK & CHRIS SUTTON (AUS)

ANNA VAN DIJK & CHRIS SUTTON

Anna and Chris are Melbourne-based lindy hoppers with over 20 years experience between them. Inspired by the dancers of the Savoy era, they’re passionate about playfulness, creativity and vernacular jazz, as well as swinging out fast and flying. Working with performance groups Hot Jam and Echoes of Harlem, Anna and Chris are accomplished teachers and performers who build a positive and empowering environment for people to explore the dance.

CLAUDIA BIGGERI & MAXI PRADO (ARG).

They come from Buenos Aires and they are outstanding and fervent diffusers of the swing in Latin America and Europe.They have been inspired by great masters of dance and the Lindy Hop. Claudia began her dance apprenticeship with her brothers Ernesto and Ricardo Biggeri, with whom she later created the School “Cultura Swing”. Her knowledge of dance and movement is based on studies of different disciplines (rhythmic gymnastics, jazz dance, contemporary, ballet, tap, hip hop, floor and aerial acrobatics). Her style is recognized for her connection, musicality and explosive creativity. Maxi is son of the ballet dancer Delia Monzon, he has trained as a dancer in the United States and Sweden, learning from the old timers who created the Lindy Hop, such as Frankie Manning, Norma Miller and Dawn Hampton. An artist of improvisation and spontaneity, he lets himself be traversed by the Swing. Claudia and Maxi are passionate about all the dances of the Swing family, together they are able to create a rich and dynamic style of movement . With more than 18 years as instructors around Latin America and Europe they have achieved a versatile way of teaching that fills each class with energy and inspiration.

KATERINA ROUSSOU (GRE)

 

Katerina has a special passion for Authentic Jazz and she dances with a unique style and personality. She is an active member of her scene, teaching and performing Lindy Hop and Jazz in Athens.

Over the years her interest focused on Chorus Line dancing and choreographing, she has active collaborations with local and international groups, from the Rhythm Hoppers Chorus Line based in Athens, to the Herrang Dance Chorus Line, the performance team of the Herranag Dance Camp in Sweden.

ANNA PORTELL BUESO (ESP)

ANNA PORTELL BUESO

Anna thinks of dancing as a fusion of personal styles. She started dancing when she was a child and from ballet to lindyhop, she has been instructed in several styles. Using her urban dance background she has innovated with a fusion of hip hop and solojazz following the modern electroswing beat. Grooving, stepping, playing with rhythms, feeling and expressing making use of all the body is what she searches on her own dance. She innovated with electroswing dance in Barcelona through Electrosisters and she is also a co-founder of the swing school Swingcopats in her hometown Sabadell. She likes travelling and sharing her passion with new swing escenes as well as competing and performing.

Cari amici Lindy Hoppers e amanti dello Swing, BUON 2019!!!

Savoy Swing Francesca De Vita Swing Roma

Un grande GRAZIE a tutti quelli che sono venuti a condividere la festa di capodanno a Roma! E’ successo tutto in un batter d’occhio ed è stato  un gran “lavoro di gruppo”, soprattutto è stato bello essere insieme! Per chi c’era e vuole rivivere qualche bel momento, trovate i video delle dirette Facebook e tutte le foto sulla pagina SAVOY SWING ITALY!
(Questo è il link per le foto: https://m.facebook.com/pg/SavoySwingItaly/photos/?tab=album&album_id=1495297460603262)

Quest’anno ci sono tante novità entusiasmanti in arrivo. Prima di tutto, a breve apriranno le registrazioni per il prossimo grande evento della primavera: il SAVOYSPRING JUMP porterà in prima assoluta a Roma un’intera band dalla Svezia – gli HORNSGATAN RAMBLERS  – e MIMMI, FREDRIK, GABRIELLA  e NILS della compagnia di ballerini Swing più famosa nel mondo, gli unici ed inimitabili HARLEM HOT SHOTS!!!

Tornerà  JOSETTE WIGGAN dagli USA, e avremo tanti altri ospiti internazionali, ANNA VAN DJIK e CHRIS SUTTON dall’Australia, KATHERINA ROUSSOU dalla Grecia  ed altri che annunceremo nelle prossime settimane.

Per essere aggiornati sul festival potete seguire la pagina della scuola o quella del festival

(https://www.facebook.com/Savoy-Spring-Jump-675087702879825/)

Nel frattempo  per chi vuole iniziare a sognare le vacanze estive in stile Swing, ricordo che sono aperte le registrazioni per l’Herrang Dance Camp, l’evento che riunisce ballerini da ogni angolo del pianeta per più di un mese di danze sfrenate in un piccolo villaggio della Svezia. Se siete curiosi e volete chiedere informazioni non esitate a contattarmi!

Per restare in tema, le Swing Drops di oggi sono dedicate agli HARLEM HOT SHOTS e alle origini del revival dello Swing.

L’interesse per il nostro ballo in Europa infatti è legato al viaggio a New York di un piccolo gruppo di appassionati appartenenti alla Swedish Swing Society, allora appena nata.  Siamo nel 1984, l’anno successivo si costituisce il team (il primo nome è Rhythm Hot Shots), che conta ormai una gloriosa carriera con performance  e lezioni in ogni angolo del globo.

La compagnia si rinnova continuamente, coinvolgendo i migliori talenti della scena svedese, sempre in crescita. Le caratteristiche che rendono questo gruppo unico e riconoscibile, oltre all’altissimo livello dei suoi ballerini, sono l’energia dirompente delle performance con coreografie spettacolari ed acrobatiche unite all’impegno nel preservare lo spirito delle origini del Lindy Hop e nel mantenere viva la sua storia.

Questa primavera finalmente gli Harlem Hot Shots ARRIVANO A ROMA: si vedranno e si sentiranno cose spettacolari!

La prossima domenica, 27 gennaio, riprendiamo la serata al Salotto Palatino con la musica fantastica di “Red Pellini Swing & Dance” … ci vediamo in pista!

Parliamo di ST. LOUIS SHAG!

Savoy Swing Francesca De Vita Swing Roma

Il ST. LOUIS SHAG è’ un ballo brillante ed energetico che si sviluppa negli Stati Uniti nello stesso periodo del Lindy Hop, principalmente durante gli anni Trenta del Novecento. Nello slang dell’epoca “shag” indicava in modo piuttosto generico il ballo, infatti esistevano tantissimi stili di Shag legati a comunità locali. Oggi il termine si riferisce nella maggior parte dei casi al Collegiate Shag, diffuso da Arthur Murray, ma le origini dei vari tipi di Shag si perdono nella storia delle comunità afroamericane del sud degli U.S.A.

Il St. Louis Shag è legato al Charleston, sia per la struttura dei passi che per la musica veloce e ritmata con cui viene ballato. Per questo motivo si può facilmente integrare con il Lindy Hop ogni volta che la musica si fa particolarmente veloce.

I ballerini nel video sono JENNY SHIRAR e CHRISTIAN FROMMELT, considerati a livello internazionale i “testimoni” del St. Louis Shag. Molto conosciuti e amati negli Stati Uniti, Jenny e Christian infatti sono di St. Louis ed hanno dato un grande contributo nel preservare e diffondere questo ballo, viaggiando in eventi grandi e piccoli, facendo lezioni e performance per mantenere viva la tradizione della loro città.

Per i Lindy Hoppers che volessero fare un viaggio in America dedicato allo Swing in questo periodo dell’anno, un evento speciale è il NEVERMORE JAZZ BALL, organizzato da Jenny e Christian a St. Louis: il festival, oltre a portare in Missouri alcune tra le migliori band americane, ha la peculiarità di essere fortemente legato alla città e offrire un “Community Dance Day” per avvicinare quante più persone possibili al ballo come modo di stare insieme e “fare comunità”.

Oggi in Europa uno dei paesi in cui è particolarmente viva la tradizione dello Shag, in tutte le sue forme, è la Lituania. Per questo una delle LEZIONI TEMATICHE INTENSIVE di questo mese è appunto dedicata al St. Louis Shag. La lezione è tenuta da VILMANTAS BALYNAS, il nostro Resident Teacher dalla Lituania, e da FRANCESCA DE VITA, che ha imparato il St. Louis Shag in America.

Iscriviti per ricevere gratuitamente una email alla settimana con le "Swing Savoy Drops" per conoscere e vivere la cultura dello swing: musica, ballo, stile e storia di questo mondo che amiamo tanto e in più riceverai gli inviti agli eventi della scuola di ballo.
rispettiamo la tua privacy e siamo contrari allo spam